L’avvocato-attivista Caputova vince premio internazionale Goldman a San Francisco

zuzanacaputova_(goldmanprize.org)

L’avvocato e attivista slovacca Zuzana Čaputová è una dei sei vincitori del Goldman Environmental Prize 2016, che lei si è guadagnata per la sua lotta contro la discarica di Pezinok, vicino a Bratislava, fatta con l’appoggio dell’organizzazione non governativa Via Iuris, e per il suo lavoro di anni nel campo della protezione ambientale. La Čaputová ha ricevuto il prestigioso premio internazionale lunedì a San Francisco.

Definito anche “il Nobel per l’Ambiente”, il Premio Goldman viene assegnato dal 1990. I candidati sono nominati da rinomate organizzazioni ambientali internazionali ed esperti, per il loro contributo significativo nel campo della tutela ambientale. I vincitori sono selezionati da una giuria internazionale.

Il caso della discarica di rifiuti a Pezinok suscitò grande risentimento tra la popolazione locale e per anni ha occupato l’attenzione dei mezzi di comunicazione nazionali. La campagna contro il progetto si è conclusa nel 2013, quando la Corte Suprema slovacca ha stabilito che la nuova proposta di discarica era illegale. L’avvocato Čaputová, che ha guidato la protesta, è diventata in qualche modo anche il volto dell’iniziativa privata dei cittadini.

Diverse manifestazioni si sono svolte contro la discarica, non solo a Pezinok, cittadina conosciuta per le sue vigne e cantine fondamentali per il turismo e l’economia locale, ma anche di fronte alla sede del governo e del Ministero dell’Ambiente. La prima grande protesta ebbe luogo nel 2008.

Una discarica esisteva a Pezinok dagli anni ’60, costruita senza permessi e misure di sicurezza per evitare infiltrazioni nelle falde acquifere o esalazioni tossiche, e si trovava ormai ad appena 500 metri dall’abitato. Nonostante nel 2002 il comune pubblicò un divieto di creare nuovi depositi di rifiuti all’interno del perimetro comunale, un investitore con legami con le autorità regionali presentò un progetto per una nuova discarica, che ebbe vita facile e ottenne i permessi necessari senza che la popolazione e le autorità locali potessero niente. E intanto la vecchia e antiquata discarica aveva prodotto intorno al suo sito problemi di varia natura come cancro, malattie respiratorie, allergie. Un tipo particolare di leucemia venne registrato nell’area a un tasso otto volte la media nazionale.

La popolazione, e il comune di Pezinok, si sono opposti con tutte le loro forze, anche rivolgendosi alla Corte Suprema slovacca e alla Corte Costituzionale, ma anche alla Corte di giustizia europea e al Parlamento europeo.

(Red)

__
Foto goldmanprize.org

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

novembre: 2017
L M M G V S D
« Ott    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google