Cosa succede in Brasile, e come si è arrivati a questo punto?

Dieci anni fa il Brasile era un modello in tutto il mondo, ora restano solo indagini, corruzione e l’impeachment per Dilma Rousseff: cosa è andato storto? (Da Washington Post/Il Post)

brasile_(roitberg-cc-by-nc-nd)

Quando l’economia del Brasile era ancora in salute e l’allora presidente Luiz Inácio Lula da Silva era visto come una superstar dei paesi in via di sviluppo, in giro si parlava del “modello Brasile” o semplicemente del “modello Lula”. Coniugando il sostegno alle grandi imprese con ampi programmi di welfare, Lula – un ex sindacalista datosi alla politica – aveva guidato il Brasile durante un periodo di crescita economica che aveva permesso a milioni di brasiliani di uscire dalla povertà. La presidenza di Lula propose un nuovo modello per la sinistra dell’America Latina, che fino ad allora aveva insistito a lungo sulla lotta di classe e la rivoluzione come unico metodo per ottenere equità. Il punto più alto della sua presidenza è arrivato quando il Brasile è stato scelto per ospitare le Olimpiadi 2016, confermando così l’ascesa del paese a potenza globale. Oggi il Brasile si avvicina alle Olimpiadi zoppicando.

L’economia sta attraversando la crisi peggiore dagli anni Trenta, si è diffusa un’epidemia del virus Zika, e domenica 17 aprile oltre due terzi dei deputati della Camera bassa brasiliana hanno votato a favore dell’impeachment dell’attuale Presiedente Dilma Rousseff, il successore designato da Lula. Il dibattito parlamentare è durato tre giorni ed è iniziato con gli oppositori di Rousseff che urlavano «Dilma vattene».

Continua sul sito ilpost.it

__
Foto: protesta a Rio de Janeiro 2016, José Roitberg cc-by-nc-nd

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.