Bugar: necessario accordo con Budapest sulla diga Gabcikovo-Nagymaros

gabcikovo-diga_(Alexsz-cc-by-nd@panoramio)

In un’intervista concessa all’emittente radiofonica ungherese “InfoRadio” Bela Bugar, vice-presidente del Parlamento slovacco e leader del partito di coalizione Most-Hid, ha detto che la Slovacchia dovrebbe negoziare con l’Ungheria la questione della diga Gabcikovo-Nagymaros. Il grande bacino idrico transfrontaliero lungo il corso del Danubio, avviato nel 1977 per prevenire inondazioni, migliorare la navigabilità del fiume e produrre energia elettrica grazie a un trattato bilaterale tra la Repubblica socialista cecoslovacca e la Repubblica popolare d’Ungheria, è ad oggi ancora incompiuto, dopo che l’Ungheria prima sospese poi cercò di porre fine al progetto a causa di preoccupazioni ambientali ed economiche. La Slovacchia invece andò avanti con una variante al progetto originale, che nei primi anni ’90 ha deviato il corso del fiume portandolo interamente in territorio slovacco e riducendo la quantità di acqua che scorre in Ungheria, causando una controversia internazionale ancora irrisolta tra i due Paesi confinanti, che ha coinvolto anche una disputa legale presso le istituzioni europee.

diga_Gabcikovo_Danubio_(foto_gabcikovo.sk)

Bugar ha detto nell’intervista che questo problema è già stato presentato in sede di negoziati di coalizione, nel mese di marzo, e ha sottolineato che il suo partito ritiene «necessario trovare un accordo con l’Ungheria», che, secondo varie fonti avrebbe tra i suoi maggiori problemi «la carenza di forniture di acqua». Di fatto, dice Bugar, la diga potrebbe contribuire a migliorare l’approvvigionamento idrico, ma è necessario appianare i dissidi slovacco-ungheresi sulla questione. Lui crede che i due Paesi possano trovare un accordo senza ricorrere di nuovo a vie legali, anche grazie al fatto che ora ministro dell’Ambiente è un uomo di Most-Hid, Laszlo Solymos, anch’egli membro della minoranza ungherese in Slovacchia.

(Red)

__
Foto Alexsz cc-by-nd @ panoramio, gabcikovo.sk

1 comment to Bugar: necessario accordo con Budapest sulla diga Gabcikovo-Nagymaros

  • J. M. Rydlo

    Caro direttore,

    quest’articolo è molto parziale per non dire tendenzioso. L’on. Bugar può dire quello che gli pare, sarebbe però opportuno che dicesse finalmente una sola cosa, cioè che lo Stato ungherese applichi il verdetto dell’Aia, un verdetto chiaro e limpido – tante parole vuote, tipiche per il linguaggio dei politici e dei politicanti, non servono a nulla, semmai provano che il partito Most-Hid non è altro che la quinta colona nel mondo politico slovaco. E se non lo dice lui, presente ed attivo sulla scena politica da 26 anni, un quotidiano come il suo, letto da tanti lettori colti, ha il dovere di precisarlo e di ri-precisarlo. Certo, se Lei pubblica solo quello che luccica, quello che Le conviene, sarebbe forse meglio di chiamare la Sua testata Buonanotte, Slovachia.

    Rispettosamente,

    J. M. Rydlo

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

novembre: 2017
L M M G V S D
« Ott    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google