OCSE: disoccupazione all’8,5%, in Slovacchia il dato peggiore

Si parla tanto di inizio della ripresa economica, ma c’è un dato che resta sempre negativo, per non dire che sta peggiorando, ed è quello legato all’occupazione. Nella rilevazione dell’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico (OCSE) resa nota Martedì, la disoccupazione resta infatti stabile all’8,5% nei trentatre Paesi membri nel mese di Luglio. Il dato sembra essere in leggero calo se si osserva il mese di Maggio, quando si stimava un tasso dell’8,6%. Restano 45,5 milioni le persone non occupate all’interno dell’OCSE, in linea con i livelli segnati durante il periodo del dopoguerra.

I Paesi che sembrano preoccupare di più sono la Slovacchia, inchiodata in fondo alla classifica al 15%, l’Irlanda al 13,6%, il Portogallo al 10,8%, l’Ungheria al 10,3% e la Spagna al 20,3%. All’altro lato della classifica, praticamente immuni dalla crisi, la Corea con il 3,7% e l’Austria, che non supera il 3,8%. In linea con la media l’Italia, all’8,4%.

(Fonte OCSE)

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

gennaio: 2018
L M M G V S D
« Dic    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google