Ministro Richter: 100 mila nuovi posti di lavoro, e la disoccupazione subito sotto il 10%

Jan Richter(foto_janrichter-eu)

Sono 100.000 i nuovi posti di lavoro che dovrebbero essere creati nel corso dei prossimi quattro anni, secondo i piani del ministro del Lavoro Jan Richter (Smer-SD), riconfermato poche settimane fa nella formulazione del nuovo governo di coalizione. Parlando questa settimana alla stampa ha detto che il tasso di disoccupazione in Slovacchia scenderà sotto il 10%, e una sfida particolare sarà, ha sottolineato, promuovere una riduzione dei disoccupati di lungo periodo, cioè di coloro che sono senza lavoro da oltre due anni. Proprio a questo proposito, Richter informa di una nuova legge per le imprese sociali, che il suo ministero ha in fase di elaborazione. Ma il suo mandato si concentrerà anche su altri gruppi svantaggiati della popolazione in età lavorativa, soprattutto i giovani e coloro che vivono in aree socialmente meno sviluppate del Paese. Saranno inoltre più severe le condizioni per ricevere benefici sociali, in modo da sfavorire in particolare coloro che sono dipendenti dai sussidi ma meno disponibili a cercarsi attivamente un lavoro.

Tutte queste indicazioni sono state riportate sul programma del nuovo governo approvato mercoledì, che sarà oggetto di voto di fiducia in Parlamento la prossima settimana. Con riguardo alle misure a favore di un aumento dell’occupazione, il governo intende far conto delle esigenze dei datori di lavoro, e ha scritto anche nel suo programma che la crescente mancanza di lavoratori qualificati nel Paese rappresenta un grave rischio per l’ulteriore crescita delle imprese slovacche.

(Red)

Foto janrichter.eu

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.