Confindustria europea: il Brexit sarebbe “uno scenario disastroso”

granbreta_(eguidetravel_CC-BY)

«Il Regno Unito è un attore chiave nel mercato unico europeo. Ha avuto un ruolo cruciale nel corso degli ultimi quarant’anni per aiutare l’Europa a svilupparsi in modo da portare il commercio e il mercato unico al suo nucleo. Credo che sia il Regno Unito e l’economia dell’UE abbia beneficiato dall’appartenenza britannica all’Unione europea negli ultimi anni. In particolare attraverso i flussi commerciali e di investimento». Queste le parole della presidente della confederazione delle associazioni industriali europee BusinessEurope, Emma Marcegaglia in un incontro con il primo ministro britannico David Cameron. «Il pieno accesso al mercato unico è parte vitale dell’attrattività del Regno Unito come luogo per investire e creare posti di lavoro. Tutti i nostri membri – 40 federazioni nazionali delle imprese di 34 paesi europei – sperano fortemente che il Regno Unito continuerà a rimanere membro attivo e positivo della UE», ha aggiunto Marcegaglia. Che per essere più certa di essersi spiegata bene in vista di questo «passaggio storico per il popolo britannico» e per «l’intero continente», ha concluso, secondo il Sole 24 Ore: «Brexit è uno scenario disastroso, per il Regno Unito, per l’Europa per l’economia globale».

(Red)

__
Foto eguidetravel cc-by

1 Commento

  1. Che il brexit sia disastroso lo afferma marcegaglia in base a supposizioni persobali, del tutto opinabili.
    Considerate le macroscopiche sviste di esperti politici, economisti etc etc, non le credo. Sarebbe un bene per l’ inghilterra e soprattutto per l’Italia affrancarsi da questa schiavitu’, che porta solo disastri.

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.