EPH mette sul mercato quota sue infrastrutture energetiche, anche slovacche

energ-gas_(EPIF_epinfrastructure.cz) EPH

Il gruppo energetico ceco EPH, che detiene significative partecipazioni nel settore energetico in Slovacchia, e la controllata EP Infrastructure (Epif) hanno annunciato il completamento di una riorganizzazione interna, nell’ambito della quale Epif ha acquisito da EPH il 100% di EPH Gas holding BV, che indirettamente (attraverso le società Seattle holding BV e Slovak Gas holding BV) detiene una quota del 49% (oltre al controllo della gestione) dell’azienda SPP Infrastructure a.s., la società madre di Eustream, gestore slovacco dei gasdotti che trasportano in Europa il gas russo. Epif ha un vasto portfolio di società che operano nei settori della trasmissione, distribuzione e stoccaggio del gas, come anche nella distribuzione di energia elettrica e riscaldamento.

Allo stesso tempo, secondo quanto scriveva ieri Reuters, EPH avrebbe in programma di vendere quote di Epif, che vale diversi miliardi di euro, alle borse di Praga e Londra, mettendo sul mercato almeno il 15% della società, con la possibilità di arrivare al 30%. Secondo le stime di Reuters, Epif potrebbe valere tra i 5 e i 7 miliardi di euro. Lo scorso anno Epif ha registrato un utile netto di 622 milioni di euro, su un fatturato globale di 3,3 miliardi di euro, e distribuirà 365 milioni in dividendi.

Il gruppo EPH è cresciuto enormemente negli ultimi anni, diventando uno dei key players nella regione dell’Europa centrale, e non solo, nel ramo energetico. Ricordiamo, tra le diverse acquisizioni quelle realizzate in Slovacchia, dove EPH è entrata ad esempio, come socia dello Stato, nelle società SPP, Eustream, SSE e, recentemente, Slovenske Elektrarne). Lo scorso anno il gruppo aveva annunciato l’intenzione di scorporare le sue infrastrutture con l’intenzione di cercare un investitore. Ora, il cash incassato dalla vendita di Epif sarebbe reinvestito, dice Reuters, nel riacquisto di azioni del gruppo stesso, oggi in mano a un investitore passivo. Per l’operazione di vendita, EPH ha già incaricato banche come Citigroup, J.P. Morgan, Societe Generale e UniCredit. Secondo il Financial Times, il debuto di Epif sul mercato sarà una delle maggiori operazioni del genere degli ultimi anni.

(La Redazione)

__
Foto epinfrastructure.cz

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.