Prochazka spiega le ragioni per cui #Siet è entrato al governo con Smer

rado-prochazka_(da-rado2014.sk)

In una intervista per la webtv Tablet.tv il leader del partito #Siet, Radoslav Prochazka, ha detto ieri che avendo i risultati delle elezioni frammentato i voti tra molti partiti, sarebbe stato impossibile un governo senza la destra, come lo era una coalizione di destra senza il Partito Nazionale Slovacco (SNS). L’unica altra alternativa, ha detto, secondo il racconto di Tasr, erano le elezioni anticipate.

Eravamo dell’idea «che si poteva formare una coalizione di destra, senza Smer-SD. Avremmo anche potuto immaginare di sostenere una tale coalizione senza avere posto nel governo. Ma dopo il congresso di SNS [sabato 12 marzo, ndr] questa alternativa non aveva più nemmeno una possibilità teorica», ha detto Prochazka. #Siet ha preso in considerazione tutte le possibilità, e fino a quando il primo partito della destra, Libertà e Solidarietà (SaS) ha avuto delle chance di formare una coalizione di destra, noi «non abbiamo partecipato a colloqui ufficiali con il presidente di Smer-SD Robert Fico», ha sottolineato Prochazka. Solo quando è stato chiaro che non c’era altra strada, ha detto, lui ha ottenuto un mandato da parte della dirigenza di #Siet per aprire una discussione con i socialdemocratici in modo da verificare la possibilità di portare avanti le priorità del programma del partito.

Avendo ottenuto garanzie che le otto priorità da noi presentate sarebbero state accolte, «non abbiamo più avuto scuse per dire alla gente che potremmo realizzare le nostre promesse ma non lo faremo [per ragioni politiche] e piuttosto chiederemo un nuovo mandato agli elettori alle elezioni anticipate», ha detto.

Con questa alleanza #Siet rischia tutta la credibilità che aveva ottenuto nella campagna elettorale, sebbene poi i risultati dell’urna siano stati ampiamente deludenti. Il 5,6% ottenuto il 5 marzo è infatti ben misero rispetto a sondaggi che poche settimane prima davano il partito a due cifre.

(Red)

__
Foto: Prochazka durante la campagna presidenziale del 2014 – dal sito rado2014.sk

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.