Prove di coalizione: ieri maratona di Smer al tavolo con i partiti SNS, Most e Siet

fico_governo_(video_vlada.gov.sk)

Il primo incontro per una potenziale coalizione di quattro partiti – Smer-SD, Partito Nazionale Slovacco (SNS), Most-Hid, e Siet – che si è tenuto ieri non ha evidenziato alcun problema significativo che impedirebbe la sua istituzione e la maratona di colloqui è prevista continuare oggi. Sono durate nove ore ieri le discussioni tra le quattro delegazioni dei partiti, ciascuna composta di tre membri, con lo scopo di dirimere le questioni più importanti e prioritarie di ognuna delle formazioni coinvolte e che dovranno essere parte dell’ossatura del potenziale programma di governo.

Una laconica conferenza stampa indetta ieri verso le 21:30 dal leader di Smer Robert Fico dal Palazzo del Governo ha lasciato intendere che i negoziati erano stati difficili, ma i quattro partner non hanno trovato argomenti o problemi che li dividono in modo tale da impedire di trovare un compromesso. «Ci siamo concentrati principalmente sui punti che uniscono i nostri programmi, dato che stiamo parlando di quattro partiti, con diversi punti di vista e valori. Ma non abbiamo trovato alcun argomento che ci farebbe scontrare l’uno contro l’altro», ha assicurato Fico.

Robert Fico, Andrej Danko, Bela Bugar, e Radoslav Prochazka, accompagnati dai loro collaboratori più vicini, si sono incontrati al tavolo per negoziare su tutte le questioni critiche, e in certi momenti ha partecipato ai colloqui anche il Ministro delle Finanze Peter Kazimir con il compito di annotare i costi finanziari delle richieste presentate dai potenziali partner di coalizione.

I leader hanno concordato su un progetto delle priorità del programma che saranno discusse dagli organismi dei partiti oggi, martedì. Nel pomeriggio odierno ci sarà un nuovo incontro al Palazzo del Governo, e si prenderanno decisioni sulle priorità della coalizione e sulla formazione del nuovo governo. Ieri i quattro non hanno discusso di nomi e facce per le nomine in governo e parlamento.

Bela Bugar poco fa ha detto, dopo la riunione di presidenza di Most-Hid, che continuerà i colloqui con la potenziale coalizione sulla composizione di un governo. Bugar ha anche confermato l’intenzione di un suo deputato, Zsolt Simon, di non entrare a far parte del gruppo parlamentare di Most se il partito decide per un’alleanza con Smer e SNS. Simon, ex ministro dell’Agricoltura, sarebbe l’unico deputato “dissidente”, ha detto Bugar, affermando che tutti gli altri sono pronti a sostenere l’accordo di coalizione.

Nel frattempo, dopo che tre parlamentari di Siet (Beblavy, Machackova e Petrik) hanno detto che non intendono unirsi al gruppo parlamentare se il partito entra in coalizione con i socialdemocratici (cosa che impedirebbe la creazione di un gruppo Siet avendo meno degli 8 membri previsti dalla legge), anche la prima dei non eletti, Zuzana Zimenova, dice che se ottenesse un seggio in sostituzione di un deputato eletto a una carica governativa non ha intenzione di sostenere un tale governo.

A conti fatti, con queste defezioni la coalizione potrebbe comunque contare su una maggioranza di 82 deputati, sufficienti sulla carta a garantire la stabilità.

(Red)

__
Foto: Robert Fico (vlada.gov.sk)

1 comment to Prove di coalizione: ieri maratona di Smer al tavolo con i partiti SNS, Most e Siet

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

Metalfil - lavorazione filo metallico, materie plastiche, legno e carpenteria leggera
Medea - Positive work
Moving International

news giorno x giorno

luglio: 2016
L M M G V S D
« Giu    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

ARCHIVIO

pubblicità google

Questo contenuto contiene cookie di terze parti. Potrai visualizzarlo dando il tuo consenso alla Cookie policy.  
Questo contenuto contiene cookie di terze parti. Potrai visualizzarlo dando il tuo consenso alla Cookie policy.