La Venice Commission in Slovacchia in Ottobre per la legge sulla lingua

La Commissione Europea per la democrazia attraverso il diritto (Democracy through law), meglio nota come Venice Commission, si riunirà il 15 e 16 Ottobre in Slovacchia per pronunciarsi sulla legge della lingua di Stato e le sue norme di attuazione, ha annunciato ieri il Ministero degli Affari Esteri.

La Slovacchia ha chiesto un parere giuridico alla Commissione già nel Settembre dell’anno scorso quando un emendamento alla legge sulla lingua, entrato in uso all’inizio di quel mese, fece uscire molte controversie. Le sanzioni pecuniarie istituite dal provvedimento avevano attirato il maggior numero di critiche.

I membri della Commissione erano venuti in Slovacchia a Gennaio e avevano incontrato funzionari slovacchi e rappresentanti delle minoranze etniche e della società civile. L’Alto Commissario dell’Organizzazione per la Sicurezza e la Cooperazione in Europa (OSCE), Knut Vollebaek, che ha visitato Bratislava due volte per questa faccenda, ha salutato con favore l’emendamento, ma ha dichiarato che questo dovrebbe essere fatto senza andare a toccare i diritti delle minoranze etniche.

Il Gabinetto del Premier Iveta Radicova si è impegnato nel suo Manifesto a eliminare le restrizioni e le limitazioni in senso etnico della lingua di Stato. Il Ministero della Cultura sta attualmente lavorando a una modifica della legge.

(Fonte TASR)

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.