Aspre critiche all’Ungheria sul doppio passaporto

Durante il consiglio straordinario di Governo tenutosi ieri, sia il premier Robert Fico che la vice-presidente del Partito Nazionale Slovacco (SNS) Anna Belousovova, hanno criticato duramente la proposta di legge Ungherese sul doppio passaporto ungaro-slovacco: “L’Ungheria è un barilotto di polvere da sparo e, se dovesse passare l’emendamento, sarebbe pronto a scoppiare, investendo non solo i paesi confinanti, ma l’Europa intera”. Parole forti, quelle della Belousovova che ha inoltre proseguito: “l’Ungheria è alle prese con problemi sociali mai risolti, quali gli omicidi di zingari, che sono ormai all’ordine del giorno” paragonando l’Ungheria alla Germania prima della Seconda Guerra Mondiale.  Sulla stessa linea di pensiero il premier Fico che ha ricordato quanto forte sia la radice antifascista in Slovacchia ed ha inoltre auspicato un intervento dell’Unione Europea per aiutare il Paese a risolvere il problema. Fico è convinto che l’emendamento sia mirato a rompere i legami tra gli Slovacchi e la popolazione di etnia ungherese, e che questi ultimi, una volta perfezionata la modifica, non avranno più gli stessi standard di vita che hanno ora. Concludendo, Fico ha ancora una volta espresso la sua preoccupazione per la situazione economico- finanziaria Ungherese, definendosi dispiaciuto per il fatto che l’Ungheria non voglia in nessun modo discutere l’emendamento con la Slovacchia. E’ prevista per oggi una riunione straordinaria del Parlamento per esaminare le possibili ipotesi di intervento nella questione del doppio passaporto.

(Fonte Tasr, a cura di Marco Monterosso)

Rispondi

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

news giorno x giorno

agosto: 2017
L M M G V S D
« Lug    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

ARCHIVIO

pubblicità google