Lo stop alla D1 costerà decine di milioni

La battuta d’arresto nella costruzione dell’autostrada D1 costerà cara allo Stato, le aziende coinvolte nel progetto hanno annunciato che chiederanno un risarcimento per aver ostacolato l’esercizio di impresa, dice oggi un articolo di Hospodarske Noviny. Il Ministro dei Trasporti Jan Figel (KDH) ha ammesso che lo Stato pagherà un consorzio chiamato Autostrade Slovacche un risarcimento per il progetto e il lavoro preliminare che dovrebbe raggiungere decine di milioni di euro. Inoltre, le imprese chiederanno il risarcimento del denaro versato ad avvocati e consulenti fiscali e finanziari. «Non si conosce la cifra esatta al momento, non tutte le fatture sono state ancora emesse, ma si potrà arrivare a 3 milioni di euro solo per la nostra società», ha detto il capo di Vahostav SK, Jan Kato, riguardo al rimborso per i servizi esterni.

L’entità esatta dei risarcimenti per bloccare il progetto della D1 è in queste ore oggetto di negoziati, rileva il quotidiano.

(Fonte Hospodarske Noviny)

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.