Siria: i numeri di un disastro

siria-terror-isis_(alisdare-cc-by-sa)

In Siria più del 10 per cento della popolazione è rimasto ucciso o ferito nel corso della guerra scoppiata nel 2011. Sono i numeri a cui è arrivato il Syrian Center for Policy Research.

Secondo il rapporto, circa 470.000 persone hanno perso la vita (70.000 delle quali per la mancanza di cibo, acqua, riparo e per le condizioni igienico-sanitarie) e 1,9 milioni sono state ferite: si tratta dell’11,5 per cento della popolazione complessiva. L’aspettativa di vita è crollata a 55 anni contro i 70 del 2010. Il 45 per cento dei siriani hanno lasciato le loro case e sono in fuga: 4 milioni all’estero, mentre 6,3 milioni sono ancora dentro i confini del paese. Economicamente, la nazione mediorientale ha bruciato a causa del conflitto una ricchezza pari a circa 255 miliardi di dollari.

“Siamo sicuri dei nostri numeri” ha detto al quotidiano The Guardian l’autore del rapporto, Rabie Nasser: “Siamo del parere che le Nazioni Unite abbiano sottostimato il numero delle vittime a causa della difficoltà di reperire informazioni”.

Continua a leggere su TermometroPolitico.it

__
Foto Alisdare Hickson cc-by-sa

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.