Cecoslovacchia: ex premier comunista non sarà accusato delle morti sulla Cortina di ferro

cortina-ferro_RichGibson-cc) comunismo

L’ex primo ministro della Cecoslovacchia comunista Lubomír Štrougal non dovrà affrontare un procedimento penale per la morte di 91 persone sulla cortina mentre cercavano di fuggire in Occidente negli anni Sessanta. Una denuncia penale contro l’ex leader comunista è stata lasciata cadere per prescrizione dei termini.

Štrougal, 91 anni, è stato accusato anche in passato di crimini dalla giustizia in Repubblica Ceca, ma ne è sempre in qualche modo uscito indenne. In questo caso la denuncia lo accusava della morte di decine di persone a causa dell’alta tensione cui era collegato il filo spinato lungo la Cortina di ferro. L’Ufficio per la documentazione e indagine dei crimini del comunismo di Praga aveva prove che lo staff di Štrougal era informato delle morti sul recinto elettrico mentre era ministro degli Interni (1961-1965), anche se non c’erano prove dirette che lui in persona avesse effettivamente visto le relazioni sui casi. Per questo, l’accusa poteva limitarsi alla “negligenza”, i cui reati connessi si sono prescritti cinque anni dopo la caduta del comunismo. Se si fosse provato con certezza un “abuso d’ufficio”, non vi sarebbe stata alcuna prescrizione.

Gli storici sono ormai certi che nessuno dei capi del partito e del governo comunista della Cecoslovacca sarà ritenuto responsabile per le diverse centinaia di morti sulla Cortina di ferro tra il 1948 e il 1989. L’erezione della cosiddetta Cortina di ferro iniziò tra il 1951 e il 1952, e nel 1957 venne minato lo spazio tra le recinzioni. Nel 1952 fu elettrificata la recinzione esterna, e così rimase fino alla metà degli anni Sessanta.

Delle circa trecento vittime totali, 143 persone furono uccise dalle guardie di frontiera, 91 sulla recinzione elettrificata.

(Fonte Radio Praha)

__
Foto Rich Gibson cc-by-nc-sa

Rispondi

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

news giorno x giorno

ottobre: 2017
L M M G V S D
« Set    
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  

ARCHIVIO

pubblicità google