Ai clochard slovacchi di Genova un appartamento per cambiare vita

senzate-clochard-genova

Secondo quanto scrive l’Ansa, due dei senzatetto slovacchi che due anni fa, nel gennaio 2014, furono presi a sprangate nella notte da un connazionale potranno dormire ora sotto un tetto. Jonas Kolomon e la moglie Zuzana, che elemosinano nel centro di Genova, da lunedì prossimo andranno a vivere in un appartamento messo a disposizione da una signora che pagherà l’affitto. Non così bene i loro parenti Alica e Jan, anche loro percossi quella notte, che continuano a chiedere elemosina in strada, a Taranto dove avevano già vissuto e abitano una casa abbandonata. Tutti vengono dalla zona di Rimavska Sobota, nell’est della Slovacchia, una delle più disagiate del Paese.

I picchiatori, quattro uomini condannati con il rito abbreviato, hanno fatto ricorso in appello. Michael Kraulec, lo slovacco alla testa del raid che voleva vendicarsi delle due coppie per essere stato scacciato da un giaciglio di fortuna, ha ricevuto una condanna a 11 anni e 2 mesi, gli altri a 12 e 7 anni.

(Red)

_
Foto: video Youtube

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.