Ferrovie: cessa il servizio InterCity statale, ora gli IC in Slovacchia sono solo privati

ferrovie-slovacche (foto_vlaky-net)

Da domenica i treni InterCity statali di lunga percorrenza hanno cessato il loro funzionamento dopo 22 anni ininterrotti di servizio. Dal 2012 questo tipo di servizio passeggeri è stato gestito come un prodotto commerciale indipendente, che non doveva ricevere sussidi dallo Stato. In realtà, il ramo aziendale ha avuto sempre perdite, passate dai 3,3 milioni del 2012 agli 1,15 milioni di euro nel 2015. I sedici treni IC statali verranno ora utilizzati come treni espressi sulla stessa e altre linee.

Da questa settimana, i passeggeri potranno viaggiare sulla linea Bratislava-Zilina-Kosice, nella parte orientale della Slovacchia, con 6 treni InterCity giornalieri da 500 posti gestiti dal vettore privato RegioJet, che rafforza il servizio e dedica una carrozza ai bambini più piccoli, con tv, giochi e accoglienza. Oltre alla carrozza ristorante, sarà a disposizione dei passeggeri la carrozza Astra, con schermi touch screen fissati al sedile di fronte che danno la possibilità di guardare film e ascoltare musica.

I prezzi per i viaggi tra le “due capitali”, che non cambieranno, sono 9 euro per la tariffa base, 14,90 per quella Relax e 23,40 per la classe Business. Gli studenti godono dello sconto 50%. Anche sui treni privati di RegioJet il servizio IC continua a non godere di sovvenzioni statali, e deve dunque sostenersi commercialmente.

(Red)

Foto vlaky.net

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.