Governo slovacco: deciso l’invio di altro personale di polizia in Macedonia e Slovenia

governo slovacco

Il Consiglio dei ministri ha deciso nella seduta odierna il dispiegamento di 25 agenti di polizia in Macedonia (FYROM) quale aiuto alle autorità locali nel pattugliare il confine greco-macedone. I poliziotti slovacchi, insieme a colleghi cechi e ungheresi, pattuglieranno il confine nel mese di febbraio.

L’iniziativa, che era stata annunciata dal primo ministro Robert Fico la scorsa settimana, si va ad connettere con altre iniziative simili intraprese negli ultimi mesi dello scorso anno, che hanno visto 50 agenti di polizia slovacchi sorvegliare, insieme a colleghi dei paesi di Visegrad (V4) il confine serbo-ungherese e una ventina di quello sloveno-croato. Proprio su quest’ultimo fronte, dopo una prima rotazione tra novembre e dicembre 2015, il governo ha approvato anche l’invio di 20 nuovi poliziotti in Slovenia per una seconda rotazione che inizierà nel mese di febbraio.  Altri 50 agenti sono stati inviati in Ungheria.

La decisione, dice il documento approvato dai ministri, arriva in seguito a una richiesta in tal senso da parte del governo di Skopje, «è una dimostrazione di solidarietà nell’ottica di risolvere la drammatica situazione che è stata creata dalla crisi migratoria nei Balcani occidentali». La Slovacchia fornirà, oltre al personale, armi  e attrezzature, inclusi occhiali per la visione notturna e veicoli. La Macedonia dovrà fornire i pasti, l’alloggio, il carburante e le eventuali cure sanitarie al personale. Anche l’Ungheria ha inviato pochi giorni fa un contingente di 31 agenti di polizia e diversi veicoli equipaggiati con telecamere a infrarossi per l’utilizzo in pattuglie congiunte di controllo della frontiera.

Il premier Fico ripete da tempo che è necessario che l’UE rinforzi le procedure per un maggiore controllo delle frontiere esterne dell’Area Schengen, e continua a dire che la Slovacchia è pronta a fare la sua parte con l’invio di personale e dotazioni per aiutare i paesi che hanno subito, e continuano a subire ondate di migranti provenienti dall’Oriente. Fico è totalmente a favore della creazione di una forza comune di frontiera dell’Unione europea, e a questo proposito ha chiesto pochi giorni fa al presidente della Commissione europea e al presidente del Consiglio dell’UE di convocare al più presto un vertice dell’UE per velocizzare le pratiche. Non possiamo aspettare a parlarne in autunno, ha detto. «Siamo preoccupati da quello che accadrà nei primi mesi primaverili. Se le stime delle Nazioni Unite sono corrette, l’afflusso di migranti sarà molto più grande quest’anno di quello che abbiamo visto finora», sostiene Fico. L’ONU prevede infatti l’arrivo di 3 milioni di migranti nel 2016 in Europa.

(Red)

Foto vlada.gov.sk

1 comment to Governo slovacco: deciso l’invio di altro personale di polizia in Macedonia e Slovenia

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

novembre: 2017
L M M G V S D
« Ott    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google