Commissione UE: procedura contro l’Ungheria, non rispetta diritti migranti

ungheria-budapest_(Cost3l-11211744594)

Bruxelles – Non piacciono affatto alla Commissione europea le modifiche alla legge sul diritto di asilo introdotte a luglio dall’Ungheria. Su diversi punti le nuove regole non rispettano i diritti dei migranti, lamenta Bruxelles che per questo ha deciso di aprire una procedura di infrazione, inviando a Budapest una lettera di messa in mora.

Le modifiche decise dal governo di Viktor Orban in contemporanea alla costruzione del muro di filo spinato per impedire l’accesso dei migranti, riguardano in particolare la velocizzazione delle procedure per analizzare le domande dei richiedenti asilo e per i rimpatri degli immigrati clandestini. Tra i provvedimenti più controversi quello sulla possibilità di rinviare i rifugiati verso Paesi terzi poco sicuri o la detenzione per i richiedenti asilo, compresi donne e bambini.

La legislazione ungherese in materia di asilo, protesta però Bruxelles, è su più punti incompatibile con il diritto dell’Unione europea. In particolare, la Commissione è preoccupata perché, per quanto riguarda la procedura di asilo, non è possibile presentare nuovi fatti e circostanze in caso di ricorsi e perché l’Ungheria non applica, in questi casi, nessuna sospensiva automatica costringendo così i richiedenti asilo ad abbandonare il proprio territorio anche mentre la procedura è ancora in corso. Ma la direttiva Ue, ricorda la Commissione “fissa regole chiare relative alla modalità di richiesta di asilo” e l’Ungheria non le sta rispettando. […]

Continua a leggere su EuNews.it

Foto: Budapest, Costel Slincu cc-by

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

novembre: 2017
L M M G V S D
« Ott    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google