Il bilancio dello Stato 2016 è legge, dopo la firma del presidente Kiska

kiska_ufficio_(prezident.sk)

Il presidente slovacco Andrej Kiska ha firmato la legge sul bilancio dello Stato per il 2016, dopo un incontro con il ministro delle Finanze Peter Kazimir cui ha chiesto di spiegare l’incremento dei ricavi previsti in bilancio, che non è stato basato su una stima degli esperti della Commissione parlamentare sulla prognosi fiscale. Le spese di finanza pubblica sono una questione prioritaria delle politiche governative, ma «è importante che i calcoli di bilancio si basino su prognosi di veri esperti», ha sottolineato Kiska.

Kazimir ha informato Kiska del miglioramento nella raccolta delle imposte, che dovrebbe riflettersi anche nell’andamento delle entrate dello Stato nel 2016. Kiska ha quindi firmato il provvedimento approvato dal Parlamento slovacco in base alle promesse fatte dal ministro delle Finanze di rinviare eventuali nuove spese nel 2016 fino alla verifica di una migliore riscossione delle imposte, ha informato il suo ufficio.

In base alla legge di bilancio, approvata il 20 novembre con 80 voti a favore, il deficit delle finanze pubbliche dovrebbe raggiungere l’1,93% del PIL nel 2016, mentre è prevista una riduzione allo 0,42% nel 2017 e nel 2018 si stima che i conti dello Stato arriveranno al pareggio. Il debito delle finanze pubbliche scenderà anch’esso nel 2016 al 52,1% del PIL.

(Red)

_
Foto prezident.sk

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

novembre: 2017
L M M G V S D
« Ott    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google