In Slovacchia il minor tasso di occupazione in UE dei lavoratori a bassa qualifica

lavoro (worldbank@flickr)

La Slovacchia ha il tasso di occupazione più basso in Unione europea tra le persone con istruzione elementare e chi ha finito le scuole professionali senza arrivare al diploma. Secondo Martina Lubyova, che è a capo del Dipartimento di prognosi dell’Accademia Slvoacca delle Scienze (SAV), uno dei principali problemi in questa area è che la Slovacchia non è ancora in grado di offrire al suddetto gruppo di persone le condizioni per far sì che trovino un lavoro. Intanto, ha ricordato, mentre l’economia è in ripresa, le aziende hanno difficoltà a trovare personale qualificato.

Sono necessarie delle misure strutturali, ha detto Lubyova, soprattutto nel settore educativo e della formazione, che possano affrontare il problema a lungo termine. Inoltre, sempre parlando di mercato del lavoro, la minoranza rom in Slovacchia, che oggi conterebbe circa 400.000 persone, è prevista aumentare presto fino a 700.000. Per cui è necessario affrontare ora la questione del long life learning – la formazione continua – oltre naturalmente a potenziare il sistema di istruzione formale nelle scuole.

(Fonte RSI)

__
Foto worldbank@flickr

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.