Kiska: l’Unione energetica non può essere raggiunta senza la solidarietà

energ-elett_(black_wall_6235408971@flickr)

Secondo il presidente della Slovacchia Andrej Kiska l’ambizioso progetto dell’Unione energetica non può essere compiuto senza la solidarietà. Parlando alla nona annuale Central European Energy Conference 2015 ieri, il presidente ha detto: «Ricordiamoci che la crisi del gas del 2009 fu causata dal taglio delle forniture di gas dalla Russia attraverso l’Ucraina e ha minacciato la sicurezza energetica della Slovacchia. Quasi 800 aziende slovacche hanno dovuto fermare la produzione, il che ha causato perdite per oltre 1 miliardo di euro. Se la crisi fosse durata più a lungo, l’impatto economico sarebbero stato davvero drammatico». Nel corso della crisi [del 2009] «abbiamo molto apprezzato la solidarietà e il sostegno dimostrato dalle istituzioni europee», ha continuato Kiska, ed è grazie a loro, e alle misure prese dal governo slovacco e dalle imprese responsabili della fornitura e transito del gas, che la Slovacchia è ora un Paese più sicuro, energeticamente parlando.

Kiska ha ricordato che fu quella crisi, nata dalle tensioni tra Russia e Ucraina, una minaccia sempre presente, che «è stata la base per il progetto dell’Unione europea per l’energia». Oggi non possiamo ignorare che il gigante russo Gazprom, insieme a un gruppo di aziende europee, «si appresta a realizzare il progetto Nord Stream 2, che può significare un taglio completo delle forniture di gas dalla Russia all’Europa attraverso Ucraina e Slovacchia». E se molti partner nell’UE dicono che si tratta solo di un progetto imprenditoriale di aziende private «che non deve essere mischiato con la politica», in realtà questo atteggiamento è «in profondo conflitto con gli interessi [europei] nel ridurre la dipendenza dal gas russo.

(Red)

__
Foto black_wall cc-by-nc 

Rispondi

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

news giorno x giorno

agosto: 2017
L M M G V S D
« Lug    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

ARCHIVIO

pubblicità google