Uno slovacco su quattro accetterebbe la relazione amorosa dei figli con musulmani o rom

bacio (foto_mohammadali@flickr)

Un recente sondaggio Eurobarometro che ha preso in esame la discriminazione etnica e religiosa nei diversi paesi europei mostra come solo un quarto degli slovacchi non si opporrebbero se un loro figlio o figlia si innamorasse di una persona musulmana o rom.  In particolare, a poco meno della metà dei rispondenti slovacchi (45%) non dispiacerebbe se i loro figli si innamorano di un ebreo, percentuale che scende al 36% nel caso di un buddista. Musulmani e rom sono in fondo alla lista: solo il 25% dei genitori accetterebbe di buon grado la relazione di una tale persone con suo figlio o figlia.

Secondo i dati del sondaggio, diffusi in Slovacchia dalla Rappresentanza della Commissione europea in Slovacchia, i più tolleranti in Europa sono i britannici, seguiti da svedesi, olandesi, francesi, belgi e irlandesi.

In generale per gli slovacchi gli elementi più comuni di discriminazione sono l’età più elevata (50%) e l’etnia (46%), mentre ritengono meno comune fonte di discriminazione la fede o la religione (68%), oltre all’orientamento sessuale e all’età più giovane. Sul lavoro, gli slovacchi sono a proprio agio con persone bianche (77%) o cristiane (74%), mentre solo al 39% non dispiacerebbe lavorare con un musulmano e il 44% con un rom.

I fattori di maggior discriminazione in Europa sono l’origine etnica (64%, +8% dal 2012), l’orientamento sessuale (58%) e l’identità di genere (56%).

(Red)

__
Foto mohammadali@flickr

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.