Grecia: Atene schiacciata tra rifugiati e crisi

Continuano ad arrivare, e a morire in mare, i rifugiati che attraversano l’Egeo per raggiungere le coste greche. E ora la questione migranti si intreccia anche con i difficili negoziati sul debito ellenico

immig_Egeo_02092015(RedCross_IFRC_20897697290)

Da un lato il primo trasferimento di migranti dalla Grecia in Lussemburgo, solo una goccia nel mare purtroppo; dall’altro le continue morti, con ancora protagonisti bambini, che scuotono la Grecia e in modo particolare l’isola di Lesbo, le cui acque hanno sempre più l’aspetto di un vero e proprio cimitero umano.

Non si placa la crisi dei rifugiati nell’Egeo, con arrivi praticamente continui nell’isola che diede i natali alla poetessa Saffo nel VII secolo avanti Cristo. Pochi giorni fa nuovo record, con ben 25 gommoni giunti in appena venti ore e con una nuova conta dei morti tra cui altre piccole vite, mentre lo sciopero nazionale dei portuali di fatto ha bloccato per alcuni giorni gli spostamenti dei migranti e mentre il governo Tsipras vorrebbe che Bruxelles ricompensasse (tramite un taglio del debito) la disponibilità di Atene nella gestione della crisi rifugiati.

Continua a leggere su balcanicaucaso.org

___
Foto: RedCross/IFRC cc-by-nc-nd

Rispondi

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

news giorno x giorno

agosto: 2017
L M M G V S D
« Lug    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

ARCHIVIO

pubblicità google