Smer: giù le mani da Svatopluk. Matica Slovenska: commissione non obiettiva

Qualsiasi tentativo di eliminare la statua del principe Svatopluk dal cortile del Castello di Bratislava sarebbe un barbaro atto anti-slovacco, recita una dichiarazione rilasciata da Smer-SD ieri. La dichiarazione è stata pubblicata a reazione della conclusione di una commissione di esperti, secondo cui la statua creata da Jan Kulich deve essere rimossa dal cortile del castello. Smer sottolinea che alla cerimonia di scoprimento della statua il 6 Giugno scorso hanno partecipato i tre più alti funzionari pubblici in carica allora (Presidente, Primo Ministro e Presidente del Parlamento), gli ex Presidenti della Slovacchia, i Governatori delle Regioni (VUC) e diplomatici. In più, «il Cardinale Korec ha definito questa statua una benedizione per la Slovacchia», dice la dichiarazione.

Il Presidente del Parlamento Richard Sulik dovrebbe lasciare la statua del principe Svatopluk nel cortile del Castello di Bratislava, dice un’altra dichiarazione congiunta rilasciata dall’Istituto Storico Slovacco e dal Dipartimento di storia dell’istituzione culturale Matica Slovenska di ieri. Le due istituzioni nel loro comunicato chiedono a Sulik di garantire il mantenimento dell’iscrizione sul piedistallo della statua, contro il suggerimento della commissione di esperti che dice: Svatopluk non era un regnante slovacco, l’identità separata slovacca emerse soltanto circa due secoli dopo la sua morte. Una commissione degli stessi istituti (composta da storici, archeologi, storici della letteratura, linguisti, architetti e artisti) afferma che la tradizione di Svatopluk quale creatore dello Stato è una tradizione nazionale vivida degli slovacchi, ed è parte integrante della coscienza nazionale storica. «Questo non è un mito, è legato a reali personaggi ed eventi storici, basato su criteri storici oggettivi dimostrabili», si legge nella dichiarazione. Gli esperti di Matica Slovenska hanno contestato la commissione convocata da Sulik per valutare la statua perchè non creata con procedure standard, e ne mettono in dubbio l’obiettività.

La commissione ufficiale, presieduta da Marina Zavacka dell’Istituto Storico dell’Accademia slovacca delle scienze (SAV), ha raccomandato ieri a Sulik di spostare la statua in un altro posto nella zona del castello, a condizione che il simbolo dello scudo contestato di Svatopluk sia rimosso insieme con la scritta ingannevole (Svatopluk è definito “slovacco”) sul piedistallo.

(Fonte TASR)

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

dicembre: 2017
L M M G V S D
« Nov    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google