Analisti politici: l’opposizione di Smer è più morbida del previsto, per ora

In un articolo di Sabato, il quotidiano slovacco Pravda scrive che anche se aveva promesso una opposizione dura dopo le elezioni parlamentari, il partito Smer-SD sembra per ora esitare, e non sta graffiando più di tanto il Governo, per esempio sui temi più discussi in materia fiscale e dei prelievi. Smer non ha partecipato alla discussione, in attesa che le proposte abbiano l’ok dai colloqui di Coalizione.

Secondo l’analista politico Peter Horsky, c’è più durezza nei rapporti tra i partiti della Coalizione – a volte l’un contro l’altro armati – di quanta se ne ravveda nell’opposizione contro il quartetto di Governo. Il Partito Nazionale Slovacco (SNS), ha detto Horsky, è completamente devastato e Smer sembra essere tranquillo, tranne il suo presidente», Robert Fico.

Un altro analista politico, Juraj Marusiak, afferma che Fico sa che i tagli di cui si parla sono necessari, e «per lui è un vantaggio che siano fatti dal Governo attuale. Credo che lui farà le sue critiche più avanti», ha detto Marusiak.

Il vicepresidente di Smer Dusan Caplovic dice che è molto difficile reagire al momento, perchè se alcuni Ministri fanno delle dichiarazioni, poi il Consiglio di coalizione le annulla, e ha detto che il suo partito prenderà posizioni solo quando le idee diventeranno proposte di legge.

(Fonte Pravda)

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*