EPH punta a creare holding di infrastrutture energetiche in Europa Centrale

gas

Secondo il quotidiano Sme, il gruppo ceco EPH vuole creare una compagnia energetica centroeuropea, raggruppandovi tutte le infrastrutture energetiche della regione in suo possesso. EPH ha già partecipazioni chiave in Slovacchia nel settore del gas (Eustream e SPP Distribucia, che controlla la distribuzione del 98% del gas nel Paese) e dell’energia elettrica con il distributore SSE (Stredoslovenská energetica) – senza citare la probabile acquisizione a breve di metà della quota di maggioranza di Enel nel produttore di elettricità Slovenske Elektrarne, e dunque il progetto potrebbe toccare da vicino anche la Slovacchia.

La società è oggi di proprietà del ceco Daniel Křetínský, dello slovacco Peter Tkac e del gruppo di private equity slovacco J&T che gestisce denaro di suoi investitori. La nuova società si chiamerà EP Infrastructure, e dovrebbe fondere le aziende che gestiscono il trasporto, deposito e distribuzione del gas, ma anche di elettricità e calore, che risiedono nella regione dell’Europa centrale. È questa la società, sussidiaria di EPH, che potrebbe vendere quote di minoranza sul mercato. Tra gli interessati, scrive Sme, potrebbe esserci il conglomerato cinese CEFC, che di recente è entrato con il 10% in J&T Financial Group, la holding bancaria del gruppo nella quale i cinesi vorrebbero raggiungere la quota del 30%.

(Red, Fonte Sme.sk)

__
Foto Grant Hutchinson cc-by-nc-nd 

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.