Mercato del lavoro: le aziende in Slovacchia faticano a trovare personale qualificato

lavoro-costruzioni_(myfuturedotcom_6052490511@flickr_CC)

Le imprese slovacche faticano a trovare lavoratori, e alcune aziende sono costrette a cercare personale al di fuori del Paese, ad esempio in Romania e Bulgaria. Lo dice una ricerca condotta da PECO, secondo la quale nel terzo trimestre di quest’anno 6 imprese su 10 del settore edile hanno denunciato una insufficienza di lavoratori. Alcune grandi imprese di costruzioni come Vahostav confermano il problema di trovare forza lavoro qualificata, soprattutto per quanto riguarda carpentieri, ingegneri meccanici e metalmeccanici, ingegneri pontieri, tecnici e saldatori. L’agenzia di ricerca personale Manpower lamenta la difficoltà di trovare centinaia, se non migliaia, di lavoratori in questi comparti. Non è immune anche il settore dell’auto, dove mancano operatori di macchinari CNC. Una questione che sta toccando anche altre aree dell’economia, dove scarseggiano specialisti IT, programmatori, project manager, agenti di commercio, commercialisti e impiegati di customer center.

Una mancanza di personale viene ormai denunciata anche in Polonia, Ungheria e Repubblica Ceca. Per colmare le lacune, diverse aziende slovacche assumono lavoratori da paesi vicini, come Bulgaria, Romania e anche Repubblica Ceca, che però preferiscono trovare un lavoro nei Paesi dell’Europa occidentale. E qui sta forse il vero problema: lavoratori con le qualifiche necessarie si possono anche trovare tra gli slovacchi, ma spesso questi preferiscono lavorare all’estero.

(Fonte Hnonline.sk)

___
Foto myfuturedotcom cc-by-nd

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.