Europa, la destra populista guadagna consensi sulla testa dei migranti

estremis-immig-20062015_(Peter Smelik@youtube)

Un lungo reportage pubblicato su Internazionale esamina l’utilizzo del tema rifugiati, e la conseguente xenofobia e paura nella cittadinanza, come passaporto per aumentare i consensi in numerosi paesi d’Europa. L’articolo è stato pubblicato sabato 24 ottobre, ed è dunque precedente alla vittoria, ieri, della destra a Varsavia, anche se i sondaggi già la davano per certa.

L’articolo parla anche ampiamente di Slovacchia, citando – malgrado il fatto che qui «i profughi siano praticamente inesistenti» – una ripresa della xenofobia e un uso inflessibile a livello politico del tema dei profughi, e delle quote obbligatorie che Bruxelles vorrebbe imporre al Paese, per  compattare l’elettorato in vista del voto parlamentare tra pochi mesi. Il premier Robert Fico descrive da settimane i migranti, dice l’autore Mathieu Magnaudeix, «come approfittatori, arrivati qui soprattutto per motivi economici», sottolineando «che minaccerebbero l’identità cristiana slovacca, o come potenziali terroristi che vogliono “cercare di cambiare la natura, la cultura e i valori del paese”». Una retorica utile a «sorvolare sugli scandali di corruzione», che mostra una chiara strumentalizzazione che viene dopo aver già in passato «giocato la carta anti-ungherese e poi quella antirom».

Leggi tutto il reportage su Internazionale.it.

__
Foto : da video Youtube di Peter Smelik

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.