Kiska è il funzionario di Stato più degno di fiducia, Fico il politico più creduto

kiska-andrej_(prezident_sk)

Il presidente Andrej Kiska è il più popolare tra i tre funzionari costituzionali della Slovacchia: il 60% degli intervistasti in un sondaggio Focus hanno detto di avere fiducia nel capo dello Stato, contro il 34,6% che invece la pensa in modo opposto. Il livello di fiducia su Kiska è tuttavia sceso di dieci punti dal 70,9% registrato nel dicembre 2014, mentre è parimenti ingrossato il tasso di quelli che non lo amano. In crescita invece il capo del governo Robert Fico, che ha la fiducia del 46,3% degli intervistati, il 7,5% in più rispetto al dicembre 2014. Il 50% dei rispondenti invece non crede in lui (era il 57,4%). Il presidente del Parlamento Peter Pellegrini, in carica da meno di un anno, ha la fiducia del 36,1% degli slovacchi, mentre il oltre il 47% lo considera non degno della loro fiducia. Dal dicembre 2014 ha guadagnato la fiducia di poco più del 2%.

Secondo un sondaggio di MVK pubblicato qualche giorno fa, Robert Fico si conferma nel frattempo il politico slovacco più affidabile (35,5%), e soltanto il secondo tra i più invisi agli elettori (27,1%), sorpassato (di poco) dal leader di OLaNO Igor Matovic (27,8%) che sbaraglia tutti su questo piano. Dietro Fico, il più affidabile è risultato a distanza Kiska (25,1%) e poi il ministro degli Interni Robert Kalinak (20,2%). Quarto è arrivato il presidente di Most-Hid Bela Bugar (14,9%), davanti al ministro degli Affari esteri Miroslav Lajcak (8,7%).

Mentre i politici di cui meno fidarsi sono apparsi essere, dopo Matovic e Fico, il leader di SaS Richard Sulik (14,2%), il ministro dell’Interno Robert Kalinak (10,6%) e il leader di KDH Jan Figel (9,2%).

(Red)

__
Foto prezident.sk

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.