Fare l’Erasmus conviene. Alla carriera. Parola di Commissione UE

giovani-studenti_(Dimitry B_8324498765@flickr_CC-BY)

È uno dei riti di passaggio ormai classici per tantissimi giovani europei. Sono più di 3 milioni i giovani europei ad aver fatto questa esperienza, mitica per molti, per cui è stata la prima occasione di uscire di casa, e stare all’estero più a lungo di una settimana, di conoscere coetanei di una trentina di Paesi o quasi, spesso di incontrare l’amore, nella forma di una ragazza o di un ragazzo nato a migliaia di chilometri.

Erasmus e mondo del lavoro, il vantaggio c’è

Le motivazioni per fare l’Erasmus del 23enne che parte (questa l’età media, almeno in Italia), non è immediatamente quella di avere un domani uno stipendio migliore di di avere delle “soft skills”, vivere all’estero, conoscere persone nuove e imparare meglio la lingua, e poi, certo, poter lavorare all’estero.

Continua a leggere su Termometropolitico.it

__
Foto Dimitry B cc-by-2.0

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.