Diffondere l’italiano per contare nel mondo

crusca lingua italiana

Di Romano Prodi – A volte arrivano sotto gli occhi notizie apparentemente trascurabili ma che ci spingono a riflettere. Questo mi è capitato di recente nel leggere alcune tabelle sui dati riguardanti le lingue più parlate e le lingue più studiate nel mondo. Trascurando gli aspetti più scontati (che la lingua più parlata è il cinese-mandarino e che la lingua più studiata è l’inglese) mi hanno colpito le classifiche che riguardano l’italiano.

Le complicate statistiche (che contengono diverse definizioni delle lingue stesse) sono comunque concordi nel classificare l’italiano tra il quattordicesimo e il ventesimo idioma adottato come prima lingua sebbene lo pongano sorprendentemente in una posizione decisamente più avanzata (intorno al sesto-settimo posto) nella classifica delle lingue straniere più studiate.

Leggi per interno nella rassegna stampa dell’agenzia Aise l’articolo di Romano Prodi pubblicato su Il Messaggero.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.