Analisti: l’economia slovacca alimentata da maggiori scorte ed esportazioni

La domanda estera e la revisione delle scorte di magazzino, dicono gli analisti, hanno aiutato la crescita dell’economia della Slovacchia, che è cresciuta, nel secondo trimestre di quest’anno, del 4,7% a livello annuale, e dell’1,2% sul trimestre precedente. «Dopo che le scorte lo scorso anno erano scese in Slovacchia a circa 2 miliardi di euro, ci aspettavamo una risalita, insieme a un recupero della produzione industriale. Il primo trimestre ha visto scendere ulteriormente le scorte a 220 milioni, ma poi la cifra è aumentata a circa 300 milioni di euro, spingendo su il PIL di ben 5 punti percentuali», ha detto l’analista Maria Valachyova della banca Slovenska Sporitelna. La domanda estera è cresciuta del 16,5% anno su anno nel secondo trimestre.

David Derenik di UniCredit Bank osserva che, nonostante un certo ottimismo, i consumi delle famiglie rimangono bassi e la disoccupazione è rimasta piuttosto alta dopo un leggero miglioramento. «I legami codice del lavoro blocca i datori di lavoro e ostacola il mercato del lavoro in questo periodo di pianificazione aziendale a breve termine, mentre il calo della disoccupazione è modesto. Una legislazione di maggior flessibilità del mercato del lavoro … potrebbe migliorare l’umore per l’assunzione di ulteriori dipendenti e garantire una più stabile diminuzione della disoccupazione», ha detto.

(Fonte TASR)

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

gennaio: 2018
L M M G V S D
« Dic    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google