“Piter” (Sagan) mondiale: una storia iniziata sul Piave

sagan_(cogdog-cc-by)

TREVISO. Capelli e pizzo alla D’Artagnan, lancia la bici, poi il casco e i guantini al pubblico: tiè ragazzi, teneteli in mio ricordo. Riprende la bici per fare la “sua” impennata, ti aspetti da un minuto all’altro che rifaccia, sul podio dove infila la maglia iridata, la canagliata alla miss (diciamo un finto assaggio al lato B) in cui s’era già esibito in passato. E comunque a un certo punto manda a farsi friggere il rigoroso cerimoniale e vola giù dal gradino più alto del podio per andare ad abbracciare i suoi.

Leggi l’articolo di Toni Frigo su Il Mattino di Padova.

_
Foto cogdog cc-by 2.0

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.