Una rivoluzione culturale in Europa

multicul_lingua-araba_(vater_fotografo-10067196645-by-sa)

Di Barbara Contini – Il tema dell’immigrazione è strettamente connesso ai cambiamenti epocali che le nostre società occidentali stanno attraversando. Siamo nella post globalizzazione: dopo l’euforia di vivere in un mondo interconnesso, assistiamo ora al flusso incessante di milioni di persone che si riversano dai paesi più poveri o dalle zone in conflitto verso l’Europa, e che nessun muro, nessun filo spinato, nessun rigurgito nazionalista, nessuna misura coercitiva potrà fermare da oggi fino ai prossimi venti anni.

Ecco che allora la visione del problema cambia e appare tutta la insipienza della politica quando tenta di applicare vecchi schemi ad una situazione completamente diversa, fa leva sulla paura dell’altro, del diverso, e si rinchiude in vuoti egoismi che non hanno senso.

Perché entro qualche anno la nostra società sarà sempre più multietnica e multiculturale e quindi occorre affrettarci a saperla gestire.

Continua la lettura su italiani.net.

_
Foto Mark by-nc 2.0

1 Commento

  1. Che i muri o i fili spinati non possano fermare i migranti è opinione personalissima e del tutto sballata della signora che ha scritto questo articolo. Non li fermeranno tutti, ma la maggior parte sì, eccome. E’ un vecchio ritornello che ci propinano ogni giorno i buonisti di sinistra imbevuti di ideologia e coloro che non si rendono conto che l’immigrazione selvaggia non porterebbe che disastri e problemi sociali grandissimi, altro che “nessun rigurgito nazionalista ” …. In quanto al concetto della società multietnica, diciamo che la cosa ci può stare; ciò che invece non ci sta è la multiculturalità, che non funziona, e non può funzionare. Spieghi l’illuminata autrice del pezzo come possano convivere senza problemi persone che – a casa loro, ricordo – vivono praticando democrazia e libertà e altre – ospiti – che nemmeno riescono a evitare di far girare le loro mogli e figlie insaccate in palandrane e coperte fino alla testa. Utopie di idealisti di cui tutti sono stufi. Ai nuovi arrivati dovrà essere impedito di creare società parallele.

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.