Fogolar Furlan: vincere gare culinarie per promuovere l’Italia nel mondo

Sabato scorso 28 Agosto si è svolta, nella piazza principale della cittadina di Pezinok (a venti muinuti da Bratislava),  una “sagra” di paese con competizione culinaria: la fagiolata (la “fazuľová polievka”, zuppa di fagioli, è – anche – un piatto tipico slovacco). Vari gruppi, culturali e non, hanno preparato 900 litri di minestra di fagioli. Gli organizzatori distribuivano a pagamento le ciotole per l’assaggio insieme a un fagiolo d’oro che doveva poi servire per esprimere la propria preferenza. Migliaia di persone, accorse all’evento con il giusto spirito, nonostante il tempo non fosse molto clemente, hanno fatto oltre 4.000 assaggi.

Il Fogolar Furlan di Bratislava, grazie all’attività e generosità del suo vicepresidente vicario Bruno Mrak, con la collaborazione del cuoco Ennio Poggiana della Pizzeria Italiana di Pezinok e dell’amico slovacco Adamov della Metalfil sro, ha partecipato all’iniziativa preparando nel proprio stand 40 litri di minestra di fagioli (secondo la ricetta friulana che prevede anche l’osso del Prosciutto di San Daniele), offrendo inoltre assaggi di prosciutto, una eccellenza nei prodotti tipici friulani, conosciuto in tutto il Mondo.

Lo scopo culturale di sostenere e promuovere la Friulanità in Slovacchia ha avuto un momento di massima espressione alla fine della gara. Con grande stupore dei contendenti il Fogolar si è classificato al primo posto nel rispetto di una sana e complessa competizione, quale esito del gradimento di coloro che hanno assaggiato le varie zuppe. (Per la verità gli slovacchi non hanno a disposizione un’arma segreta quale un osso di San Daniele…)

Bruno Mrak dek Fogolar Furlan col Sindaco di Pezinok Oliver Solga

«Lo spirito e la volontà Friulana hanno trovato nella comunità slovacca apprezzamento e stima; è stato per noi un vero onore oltre che un piacere vedere l’esternazione di amicizia nei nostri confronti», ha detto il presidente del Fogolar di Bratislava Mirco Ribis.

Il sindaco di Pezinok Oliver Solga ha esternato a Bruno Mrak la massima stima per questa piccola comunità friulana che ha saputo imporsi in una competizione slovacca di un piatto tradizionale locale, nello stesso tempo promuovendo la regione Friuli Venezia Giulia con la partecipazione a feste di paese, «momenti importanti per tutelare e promuovere le tradizioni locali sane di questo Paese che ci ospita», dice ancora Ribis.

Peraltro il Fogolar non è nuovo a questi exploits: nel 2009 lo stesso Bruno Mrak aveva partecipato a Modra, (altra cittadina poco più in là di Pezinok dove ha l’azienda Metalfil) alla gara della zuppa di cavoli, altro piatto super-slovacco. Neanche da dire che ha vinto, con la ricetta della Jota goriziana…

Complimenti a Bruno Mrak, in Cecoslovacchia – poi Slovacchia – da quarant’anni. Forse in tanto tempo di attività d’impresa ha imparato come prendere gli slovacchi: per la gola.

(La redazione)

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*