Renzi: Immigrazione, anche nel PSE c’è chi sostiene le tesi di Orban

immigr_(Kevin-Walsh_CC-BY)

«Ci sono deputati europei di partiti iscritti al PSE che sostengono tesi totalmente affini a quelle di Orban e della destra radicale. Dobbiamo prenderne atto perché anche questo è il PSE oggi». Il presidente del Consiglio Matteo Renzi ha lanciato il suo ‘J’accuse’ contro alcuni esponenti della sua stessa famiglia politica europea. Poi ha aggiunto che «nell’Europa, nata perché un muro era caduto», adesso «si ritirano su i muri partendo da un consenso di governi che sono teoricamente di sinistra».

La battaglia sul tema dell’immigrazione – sul quale oggi di tiene una riunione dei ministri dell’Interno che pare arriverà comunque ad un accordo – Renzi la comincia dunque in casa. Così come in casa, contro le resistenze della minoranza Pd, conduce quella sulla riforma costituzionale in discussione al Senato. Si serve delle elezioni greche, dove gli scissionisti di Syriza non sono riusciti a superare lo sbarramento, per dire che “le scissioni funzionano molto come minaccia, un po’ meno nel passaggio elettorale. Chi di scissioni ferisce, di elezioni perisce”, è la conclusione del premier.

Continua a leggere su EuNews.it.

___
Foto Kevin Walsh CC-BY 2.0

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.