Partire per non tornare. I perché dei migranti: è la globalizzazione, bellezza!

Per un po’ mi sono domandata dove volesse andare a parare la grancassa mediatica, rulli di tamburi e squilli di tromba ecc.ecc., del buonismo finto compassionevole, della carità pelosa e ipocrita, sugli emigranti che approdano o naufragano sulle coste europee. Sapendo che il coro dei media canta sempre con ammirevole uniformità, diretto con gran discrezione da qualcuno che sta dietro le quinte.

immig_Italia_07062015_(flickr-20014183143)

Ci sono anche quelli “fuori dal coro” naturalmente, ma non arrivano al grande pubblico. Ci ha pensato Cameron a rivelarmelo. Il “paggetto” degli USA è stato il primo a buttare la maschera: “dobbiamo intervenire in Siria bla bla bla… e togliere di mezzo Assad”. Eccoli là! Ecco perché emigranti afgani, pakistani, arabi ecc. sono diventati tutti “profughi siriani”.

Leggi l’editoriale di Sonia Savioli su Ilcambiamento.it.

___
Foto: Mediterraneo 7/6/2015 – LetsAllStayCalmHere cc-by-nc-sa 2.0

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.