Pellegrinaggio in Vaticano delle Forze armate slovacche

francesco-rabek_(mod.gov.sk)

Gita in Vaticano la scorsa settimana per tre ministri del governo slovacco. Cogliendo l’occasione del 10° pellegrinaggio nazionale delle Forze armate della Repubblica Slovacca, guidato dal vescovo Ordinario militare mons. Frantisek Rabek, si sono recati in San Pietro mercoledì 16 settembre il ministro della Difesa Martin Glvac, degli Interni Robert Kalinak e della Giustizia Tomas Borec, che hanno partecipato all’udienza generale con Papa Francesco. I rappresentanti del governo hanno poi potuto incontrare brevemente il Santo Padre, al quale è stata donato un rilievo di una casa in legno (drevenica) tipica della regione di Orava creata dall’intagliatore Robert Veselý.

Il ministro Glvac ha detto di essere molto onorato di aver potuto incontrare personalmente il pontefice, cui ha assicurato che i servizi spirituali e religiosi sono parte integrante della cura del personale militare in Slovacchia.

In precedenza, una Messa solenne era stata celebrata da mons. Rabek nella Basilica di Santa Maria Maggiore, luogo che ha un legame storico con la Slovacchia, avendo ospitato nell’anno 868 l’incontro dei santi Cirillo e Metodio con Papa Adriano II, al quale presentarono i testi liturgici tradotti in lingua slava, grazie all’alfabeto glagolitico creato allo scopo dallo stesso Cirillo. «Il papa dispose i testi sacri sull’altare nella Basilica, dando in questo modo riconoscimento alla lingua slava come lingua liturgica ufficiale insieme a latino, greco ed ebraico», ha ricordato mons. Rabek nell’omelia.

(Red)

 

___
Foto: Papa Francesco con mons. Frantisek Rabek. Sotto: i militari slovacchi con le famiglie in San Pietro – Min.Difesa, mod.gov.sk

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.