Gabcikovo, arrivano i primi richiedenti asilo dall’Austria

gabcikovo_(FB_obecgabcikovo)

Questa mattina il Ministero dell’Interno ha informato dell’arrivo dei primi richiedenti asilo siriani provenienti dall’Austria per essere ospitati temporaneamente in una struttura in località Gabcikovo (nella regione di Trnava) secondo un protocollo firmato in luglio con il ministero degli Interni austriaco.  La Slovacchia si è impegnata a ospitare fino a 500 migranti, che oggi sono ubicati in diversi centri rifugiati, soprattutto a Traiskirchen, vicino a Vienna, che da tempo hanno superato il limite massimo di capienza. Il piano di accoglienza avverrà in maniera progressiva, e su base temporanea: i migranti verranno riportati in Austria una volta conclusa la procedura di asilo.

Gli edifici di Gabcikovo destinati ad ospitare i rifugiati, che sono di proprietà dell’Università Tecnica Slovacca di Bratislava, sono pronti da qualche tempo e si stanno ora mettendo a punto le ultime misure di sicurezza e il sistema di sorveglianza, e dislocando il personale di polizia che dovrà tenere l’ordine nel sito.

Le autorità hanno più volte, e continuano a farlo, sottolineato che quelle persone che vivranno per qualche mese in Slovacchia hanno chiesto asilo in Austria, e saranno restituiti all’Austria non appena possibile. Sul fronte della sicurezza, il capo dell’ufficio stampa del ministero Ivan Netik ha detto che «non ci aspettiamo che commettano reati o causino disturbi perché questo inciderebbe sull’approvazione della domanda di asilo».

La Slovacchia fornirà ai richiedenti alloggio e cibo, mentre l’Austria pagherà i costi di trasporto per il trasferimento e la “paga” giornaliera. L’Austria si è anche impegnata a pagare gli eventuali danni causati dai rifugiati nella struttura slovacca.

Il piano di ricollocazione austro-slovacco è in ritardo sui tempi previsti in un primo momento. Un gruppo di 250 migranti erano infatti previsti arrivare a Gabcikovo già nel mese di agosto, e altri 250 sarebbero dovuti arrivare in settembre. I residenti del comune di Gabcikovo sono contrari al piano di ospitalità e in agosto hanno respinto a grande maggioranza con un referendum l’idea di alloggiare i migranti nel villaggio. Il referendum, tuttavia, era solo di valore consultivo e non impegna in alcun modo il governo a rispettarne il risultato.

Secondo il sito Topky.sk, che riprendeva fonti di stampa austriache, i primi 42 migranti che saranno trasferiti a Gabcikovo provengono da una tendopoli vicino al villaggio austriaco di Krumpendorf am Wörthersee, in Carinzia. In realtà l’informazione non è completamente confermata, e in queste ore pare ci sia sulla questione un po’ di confusione. Il sito del quotidiano Pravda.sk dice che il ministero dell’Interno ha confermato l’arrivo, anche se non si conosce precisamente il numero di rifugiati, mentre secondo la tv austriaca ORF il trasferimento era stato rimandato, a causa delle proteste dei migranti che non volevano accettare di essere spostati in Slovacchia. Così come non è chiaro da quale sito austriaco arriveranno i richiedenti asilo, se da Krumpendorf o piuttosto da Treiskirchen o Salisburgo. I rifugiati per la richiesta di asilo in Austria devono essere in grado di comunicare in tedesco, e se presso i campi austriaci possono seguire corsi di lingua tedesca, potrebbero incontrare difficoltà ad avere lo stesso in Slovacchia. Secondo Hospodarske Noviny, alla fine quei 42 sono stati sostituiti con 18 rifugiati da Salisburgo.

(La Redazione)

___
Foto facebook.com/obecgabcikovo

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

dicembre: 2017
L M M G V S D
« Nov    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google