Scandalo TAC a Piestany: accusate otto persone

sanita_(tpsdave-80380@pix)

Gli investigatori dell’Agenzia criminale della polizia (NAKA) la scorsa settimana hanno elevato accuse contro otto persone nello scandalo della TAC acquistata dall’ospedale di Piestany l’inverno scorso a un costo molto superiore al suo prezzo di mercato. Un affare che è costato la testa di tre alti funzionari dello Stato. Il reato di cui sono accusati è la violazione degli obblighi relativi alla gestione di attività di altri. Non sono state diffuse maggiori informazioni, né i nomi degli accusati, per non compromettere le indagini in corso per il caso, che potrebbe portare a condanne di 10 fino a 15 anni.

Nel novembre scorso ad ordinare una indagine alla procura regionale di Trnava era stato lo stesso procuratore generale dello Stato Jaromir Ciznar, a seguito della grande diffusione di notizie sul fatto data dai media slovacchi.

La nuova apparecchiatura per la tomografia computerizzata del nosocomio di Piestany sarebbe stata pagata 1,6 milioni di euro, una cifra che i media riferivano essere di 600.000 euro superiore a quella offerta in una gara di appalto pubblica di due anni prima non andata a buon fine. La direzione dell’ospedale ha deciso lo scorso anno di acquistare un macchinario migliore, e pertanto più costoso. A vincere l’appalto è stata la società Medical Group SK di Kosice, considerata vicina, per esserne stato socio in passato, all’ex presidente del Parlamento Pavol Paska. Il modo di procedere dell’ospedale era stato giudicato non trasparente dall’Ufficio per gli appalti pubblici (UVO), che aveva rilevato dieci difetti nell’annuncio della gara, seppure non sanzionabili come reati amministrativi. I media avevano riportato che il costo esorbitante dello scanner per la tomografia era costato quasi un milione in più di quello speso, per un’attrezzatura simile, dall’ospedale ceco di Havlickuv Brod. Per lo scandalo sia Paska che la sua vice Renata Zmajkovicova hanno dovuto rinunciare alle loro funzioni pubbliche, dopo che era saltata la testa anche del ministro della Salute Zuzana Zvolenska.

A denunciare il fatto ai media sono stati due membri del consiglio di gestione, rappresentanti dei dipendenti dell’ospedale. Dopo lo scoppio dello scandalo, a Piestany è stata riattivata la vecchia TAC.

(ReD)

___
Foto tpsdave CC0/pixabay

1 Trackback / Pingback

  1. Rassegna stampa online - Sindacato Nazionale Area Radiologica

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.