Caldo e siccità in Slovacchia hanno prodotto un latte più povero di grassi e proteine

latt_(scribbletaylor-by-nc)

Questa estate di gran caldo e siccità non ha fatto benissimo all’agroalimentare in Slovacchia. Ad esempio, ha portato ad una riduzione del 10 per cento di grassi e proteine nel latte prodotto, come ha detto nei giorni scorsi il presidente dell’Associazione slovacca delle imprese casearie (SMZ). Effetti che a loro volta hanno influenza anche il prezzo a cui è stato trattato il latte crudo sul mercato alimentare.

Meno proteine e meno grassi nel latte significa un ulteriore problema per l’economia degli agricoltori slovacchi. Purtroppo, dice l’associazione, il prezzo finale dei prodotti lattiero-caseari sul mercato viene deciso solamente dai rivenditori, e non certo dai produttori o da chi il latte lo lavora, che non hanno nessuna influenza sulle contrattazioni.

(Red)

___
Foto scribbletaylor cc by-nc-2.0

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.