Il Difensore civico: fare luce sulla protesta di migranti a Medvedov sedata dalla polizia

immig_(UNHCR-10992023523_CC-BY-NC)

Il Difensore civico Jana Dubovcova ha deciso di analizzare l’intervento della polizia della scorsa settimana contro i richiedenti asilo nel campo rifugiati di Medvedov (regione di Trnava). L’uso della forza nel riportare la calma nel campo dopo una protesta degli ospiti, che chiedevano di essere lasciati raggiungere la Germania, avrebbe provocato lesioni ad alcuni migranti. La decisione della Dubovcova è stata presa dopo che il quotidiano Dennik N ha pubblicato un dettagliato articolo sulla questione intervistando alcuni che affermano di essere stati picchiati da agenti di polizia. Uno di loro sostiene di aver subito una lesione “relativamente grave” agli occhi, mentre un altro aveva lesioni al naso e alle gambe.

Il capo della polizia slovacca Tibor Gaspar aveva detto ai media che 90 richiedenti asilo si erano barricati nella sala mensa percuotendo i tavoli con posate e bicchieri. Anche se la protesta era pacifica, per stessa ammissione di Gaspar, gli agenti sono entrati in abbigliamento anti-sommossa e hanno sgombrato la sala dai 45 migranti più risoluti. I suoi uomini, tuttavia, secondo Gaspar non avevano usato metodi estremi.

(Red)

Foto UNHCR cc-by-nc 2.0

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.