EXPO: di tutto, ma non veramente di nutrizione

expo2015_Francia_(dalbera-cc-by)

Il sito ilfattoalimentare.it ha pubblicato una summa delle esposizioni a disposizione del pubblico presso i diversi padiglioni nazionali e conclude che – a parte una (a volte generica) promozione turistica e commerciale – viene piuttosto tralasciato quello che è il vero oggetto dell’EXPO 2015, indicato in modo piuttosto chiaro dal motto scelto: «Nutrire il pianeta, energia per la vita». Insomma, molti dei paesi presenti scelgono di guardare il dito piuttosto che la luna. Poche le eccezioni, come Germania, Gran Bretagna, Olanda e Unione europea, secondo l’estensore dell’articolo Beniamino Bonardi. Qui una breve rassegna paese per paese:

Francia: nell’orto all’ingresso sono esposte grandi fotografie del presidente Hollande con Renzi e del ministro dell’Ambiente Segolene Royal. Poi si trovano pentole, bottiglie e barattoli pendenti dal soffitto, l’acqua Evian, video su pesticidi, spreco alimentare e malnutrizione, e una mostra di intimo femminile.

Belgio: all’ingresso fa bella vista di sé un cioccolatino; poi si tratta del tema degli insetti come fonte sostenibile di proteine animali, e un acquario mostra un ciclo nutritivo, dove gli escrementi dei pesci fertilizzano in automatico delle piantine. Si chiude con una serie di video sul Belgio e la sicurezza alimentare.

[…]

Leggi tutto su ilfattoalimentare.it.

___
Foto: padiglione Francia, dalbera cc-by-2.0

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.