Slovacca morta a Ivrea: procura indaga per omicidio

ivrea_(daemoni_cc-by-nc-nd)

La ragazza slovacca 32enne trovata morta sul fondale di un laghetto artificiale in una cava nei pressi della città di Ivrea, in Piemonte, potrebbe non essersi suicidata come in un primo momento sembrava verosimile. A una decina di giorni dal fatto, la procura di Ivrea sta ancora indagando, e se rimane in piedi ancora la possibilità di un malore o un incidente, è aperta anche l’ipotesi di omicidio. Molti infatti sarebbero gli interrogativi che gli inquirenti ad oggi non sono stati in grado di chiarire, secondo quanto scrive La Stampa. La ragazza, che avrebbe lavorato in passato come modella per arrotondare, e ora come escort, ha passato l’ultima notte con il custode della cava, il quale ha più volte cambiato versione. La donna, che viveva sola ed era in Italia da oltre quindici anni, pare fosse disperata: a luglio ha anche tentato il suicidio gettandosi nella Dora, il fiume che attraversa Ivrea. Oggi sono attesi in città i suoi famigliari per il funerale.

(Red)

___
Foto daemoni cc-by-nc-nd 2.0

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.