È importato il 98% del gas naturale consumato in Slovacchia

gas_(m-osmenda_wikimedia)

Secondo una relazione pubblicata dal ministero dell’Economia alcuni giorni fa, la Slovacchia ha consumato nel 2014 quasi 4,3 miliardi di metri cubi di gas naturale. Di questi, il 98% circa provengono dalle importazioni, quasi esclusivamente dalla Russa. Solo 87 milioni di metri cubi, appunto la differenza del 2%, sono stati estratti in Slovacchia, una quantità che il ministero si attende scendere ancora in futuro, a meno che i depositi di gas di recente scoperta sono siano in grado di cambiare questa tendenza a lungo termine.

Nella distribuzione interna del gas naturale, il maggiore player rimane l’azienda SPP a maggioranza statale, che rifornisce in totale 1 milione e mezzo di clienti con 6.300 km di gasdotti ad alta pressione e 30.000 km di condutture a media e bassa pressione.

Le consegne di gas per i consumatori slovacchi, sia domestici che industriali, sono state costanti nel corso dell’anno, e non hanno subito interruzioni, nonostante la situazione sul fronte ucraino abbia portato il fornitore russo Gazprom a ridurre il flusso diverse volte nel corso dell’inverno, riduzioni compensate con il gas stoccato nei depositi nazionali. In alcune giornate, il flusso dei gasdotti dalla Russia è stato ridotto anche di oltre il 50%.

Ad oggi il gas viene distribuito a circa il 94% degli abitanti in Slovacchia, in 2.234 comuni su un totale di 2.891.

(La Redazione)

Foto M.Osmenda@wiki

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.