A Gabcikovo domani 1 settembre manifestazione contro i migranti

gabcikovo

Domani, Festa della Costituzione e giornata festiva, i media slovacchi si dovranno occupare anche di migranti, in particolare di quelli che in via temporanea il governo slovacco si è impegnato ad ospitare per dare una mano all’Austra in difficoltà sotto le montagne di richieste di asilo degli ultimi mesi. È infatti prevista domani una manifestazione di protesta contro la collocazione degli immigrati nella struttura per rifugiati a Gabcikovo (regione di Trnava), ricavata in un edificio di proprietà dell’Università Slovacca di Tecnologia STUBA.

Gli organizzatori, il partito di estrema destra Nostra Slovacchia (LSNS) di Marian Kotleba, già protagonista della protesta di giugno a Bratislava “contro l’islamizzazione della Slovacchia”, lamentano il fatto che il governo ha ignorato l’esito di un referendum che il 2 agosto ha decretato un sonoro “no” ai migranti con il 97% dei votanti contrari ad ospitare rifugiati. Il referendum ha in realtà solo valore consultivo, e il governo non ha alcun dovere di rispettarne il volere. Il Ministro degli Interni Kalinak e il primo ministro Fico avevano tuttavia detto che, pur liberi di non farlo, ne avrebbero tenuto conto nelle loro decisioni.

estremis-immig-20062015_(Peter Smelik@youtube)
La manifestazione del 20 giugno a Bratislava (Peter Smelik@youtube)

Un’altra protesta – questa volta di nuovo contro l’islamizzazione dell’Europa – si dovrebbe poi tenere ancora a Bratislava sabato 12 settembre. Alla prima manifestazione con questo titolo si ebbero disordini, scontri con la polizia e attacchi a gente di passaggio inclusa una famiglia del medio oriente presa a sassate alla stazione ferroviaria. Quel giorno la polizia fermò decine di persone, molte delle quali ultrà del calcio e diversi di nazionalità ceca.

(Red)

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.