Polizia ferma traffico di giovani slovacche per falsi matrimoni all’estero

traffico-umano_(imagensevangelicas-8320783267)

La polizia di frontiera insieme ad agenti dell’ufficio stranieri negli ultimi giorni hanno segnato un successo nella lotta contro il contrabbando di persone e il traffico di esseri umani nella Slovacchia orientale. È stata scoperta un’organizzazione ben oliata che operava in Slovacchia, Austria, Germania, Belgio e Danimarca. In Slovacchia, i membri del gruppo “arruolavano” giovani donne per condurle a matrimoni forzati all’estero, aiutati da consigli e raccomandazioni in particolare tra i gruppi socialmente svantaggiati nella zona di Kosice. Due cittadini slovacchi sono stati pesi in custodia, con l’accusa di traffico di esseri umani. Se giudicati colpevoli rischiano fino a 12 anni di carcere.

Secondo il rapporto di polizia, i criminali promettevano alle donne posti di lavoro all’estero con alloggio e una buona paga. Le giovani comprendevano il loro destino di vittime soltanto una volta in viaggio verso Bratislava o Vienna. Se rifiutavano di sposarsi venivano minacciate e abusate, sia fisicamente che psicologicamente.

Le donne venivano trasportate in Germania o in Belgio, dove incontravano i loro futuri mariti, tutti originari di paesi extra-UE e in seguito venivano forzate a sposarsi in Danimarca. Dopo le nozze tornavano in Germania o in Belgio, dove gli stranieri acquisivano la residenza nell’UE utilizzando il certificato di matrimonio. Pare che per ogni matrimonio il gruppo criminale guadagnava 3.000 euro.

(Fonte RSI)

___
Foto imagensevangelicas CC-BY 2.0

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.