Italia, FMI: altri 20 anni per recuperare l’occupazione pre-crisi

lavoro_(desiitaly 2304874364 CC-BY) cv curric

Il Fondo monetario internazionale considera che la disoccupazione dell’eurozona, che ora supera l’11 per cento, resterà alta ancora per un po’ e quella giovanile si manterrà vicina ai massimi storici nel medio periodo. Un rapporto pubblicato ieri dall’istituto di Washington registra le tendenze dell’economia nei paesi che usano l’euro.

Secondo l’Fmi, l’Italia sta uscendo da tre anni di recessione, ma per tornare ai livelli occupazionali di prima della crisi potrebbe essere necessaria quasi una generazione. «Senza una significativa accelerazione della crescita, ci vorrano quasi 20 anni per riportare il tasso di disoccupazione ai livelli precedenti alla crisi», si legge nel documento. Per un confronto, alla Spagna serviranno 10 anni e al Portogallo 20.

Il Fondo avanza anche alcune raccomandazioni a Roma, riassumendo le riforme già in vigore (tabella 4. pag. 39). Per tornare a crescere, l’Italia dovrebbe adottare e implementare la riforma dell’amministrazione pubblica; rendere più efficace e veloce la giustizia civile, diminuendo i ricorsi in cassazione; rafforzare il Jobs Act e “decentralizzare la contrattazione salariale per permettere una maggiore flessibilità nei contratti nazionali”; aumentare la concorrenza nei mercati dei prodotti e dei servizi.

(Internazionale.it)

__
Foto desiitaly CC-BY 2.0

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.