Infografiche: Patrimoniali in Europa, il peggio non è in Italia

tasse_elab_BS

Mentre in Italia si riparla di IMU, anzi TASI, e di una sua abolizione annunciata dal premier Renzi, cosa che del resto accade ricorsivamente, è il caso di vedere cosa succede negli altri Paesi. Uno dei motivi per cui questa tassa è così odiata è che si tratta di fatto di una patrimoniale, ovvero una tassa sulla proprietà che prescinde dal reddito. Patrimoniale che d’altra parte affascina invece molti altri, magari anche su altre forme di ricchezze.

Vediamo allora quale è la situazione in Europa, dai dati OCSE,  quanta parte del PIL le tasse sulla ricchezza, ovvero sugli immobili, le patrimoniali vere e proprie sul patrimonio netto, le tasse sulla successione, rappresentano.

Se guardiamo gli ultimi dati omogenei disponibili, del 2013, nella prima infografica, è l’Europa Occidentale a vedere la tassazione maggiore, fino al 4% in Inghilterra, seguita dalla Francia al 3,8%, e poi l’Italia al 2,7%. Solo lo 0,9% in Germania, e sotto l’1% anche Estonia, Austria, Repubblica Ceca, Slovacchia.

Ma è sempre stato così?

Nella seconda infografica vediamo cosa è accaduto negli ultimi 50 anni, o quasi, dalla metà degli anni ’60. In principio erano Francia e Inghilterra i Paesi con il peso fiscale maggiore sulla ricchezza, con un ruolo importante della Danimarca e della Svezia. Con l’andare del tempo, pur con alti e bassi sono stati Spagna e Italia a sostituire i Paesi scandinavi alla testa degli Stati più tartassati.

Si vede benissimo, soprattutto nella terza infografica, il balzo costituito dall‘introduzione dell’ICI nel 1992 in Italia mentre in Germania la tassazione rispetto al PIL continuava a calare. Da noi la media OCSE veniva superata per la prima volta e da quel momento saremmo sempre rimasti nella metà dei Paesi con la patrimoniale più alta.

TASSE SU PROPRIETA’, RICCHEZZA ED EREDITA’ IN EUROPA

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Certo, sarà interessante poi scoprire a quale tassazione in particolare questi dati fanno riferimento, se per esempio ad alzare i livelli italiani sono le tasse sugli immobili, mentre in Inghilterra quelli sull’eredità e in Francia sul patrimonio.

(Gianni Balduzzi, via TermometroPolitico.it)

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.