UniCredit: i prestiti corporate non crescono ancora

La crisi economica si riflette anche nel volume di prestiti concessi dalle banche. Il calo dell‘attività di investimento ha portato a una minore domanda di prestiti per investimenti. D’altra parte è cresciuto l’interesse delle aziende per i prestiti che dovrebbero aiutarle a superare a breve le perdite di reddito dei tempi di crisi. I problemi economici si riflettono anche nel graduale peggioramento della qualità del portafoglio crediti (la quota dei prestiti aziendali non rimborsati è più che raddoppiata). Come risultato le banche sono state più prudenti nella concessione di nuovi prestiti e hanno inasprito le condizioni di prestito, soprattutto nel settore dello sviluppo immobiliare.

Una graduale ripresa dell’economia ha portato la stabilizzazione del volume degli impieghi corporate. Sembra che i prestiti delle imprese abbiano raggiunto il fondo nel mese di Aprile di quest’anno. Tuttavia, sono ancora oltre il 4% sotto il picco pre-crisi. Ci aspettiamo un recupero della domanda di prestiti per investimenti, per esempio nel campo energetico. Ma molto probabilmente non vedremo crescite a due cifre come in tempi pre-crisi, ma forse circa del 3% nel 2011-2012.

Prestiti delle banche slovacche, 6-2010

Anche sul mercato dei prestiti retail c‘è una decelerazione, il mercato è stato influenzato dalla crescente disoccupazione, il rallentamento della crescita dei salari, e il calo dei prezzi degli immobili. I prestiti personali sono comunque ancora in crescita, anche se questa è rallentata alla metà. Quando la situazione finanziaria dell‘economia domestica era peggiorata, i prestiti a breve termine hanno mantenuto una crescita relativamente dinamica (carte di credito e scoperti sui conti correnti). All’inizio dello scorso anno, sostenuti anche dalle rottamazioni delle auto i prestiti al consumo hanno funzionato bene. La decelerazione più significativa è stata quindi riportata dai prestiti per l’edilizia. La caduta dei prezzi degli immobili e la crescente disoccupazione, soprattutto all’inizio dell’anno 2009, ha significativamente ridotto la domanda per questo tipo di prestiti. La ripresa dell’economia conduce gradualmente alla stabilizzazione del mercato del lavoro, ma anche dei prezzi immobiliari. Nei mesi passati abbiamo visto la graduale ripresa della domanda, e i mutui cresceranno di nuovo più velocemente. Ci aspettiamo una crescita dei prestiti retail, secondo le nostre stime, del 12,8% quest’anno e del 13,6% il prossimo anno.

(Fonte UniCredit Weekly Notes)

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

dicembre: 2017
L M M G V S D
« Nov    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google